Emanuele Marchione – curriculum

Chi è Emanuele Marchione, in arte Moon

Leggi il curriculum artistico di Emanuele Marchione, l’insegnante del workshop “Applicazioni matematiche e terapeutiche della giocoleria” che si tiene sabato 3 marzo presso lo Spazio chapiteau Atelier Saltim’banco ad Anguillara Sabazia.

Emanuele Marchione, in arte Moon, è un infermiere, giocoliere e musicista romano. Appassionato di tecnologia e circo, durante gli anni ha focalizzato la sua attenzione sull’interazione tra circo e scienza, circo e clinica, circo e psicomotricità.

Moon nasce però come musicista, capace di suonare molteplici strumenti: ogni anno ne aggiunge uno al fine di migliorare il proprio bagaglio culturale e tecnico nell’ambito della musica. Invece l’origine del percorso formativo di Moon all’interno della giocoleria è sicuramente Internet: dopo aver visto moltissimi video, decide di cimentarsi nel juggling e una volta solidificata una buona base tecnica comincia a produrre video semiamatoriali con cui farsi conoscere. Partito da un approccio “classico”, esclusivamente orientato alla giocoleria moderna, Moon sposta poi la sua attenzione sul contact juggling e sul bouncing, due discipline sottovalutate ma di grande interesse ed impatto.

Nel 2006 collabora con Discovery Channel nella realizzazione di uno spot sull’emittente (come giocoliere), e collabora poi con la RAI, Mtv e All Music. Nel 2007 entra a far parte del team di Ministry of Manipulation: oltre ad essere amministratore del blog e coordinatore di articoli, questa collaborazione lo porta ad essere ospite in varie convention europee dove insegna manipolazione lineare e complessa, a cui dà un concreto contributo introducendo i concetti di antigravity e nuovi concetti di floating.

Insegnante di contact juggling alla Katakomben di Berlino, Moon ha tenuto moltissimi workshop anche nelle convention europee di Atene e Karlshrue e in varie convention tematiche sul contact juggling in Francia.

Dal 2006 al 2011 viaggia moltissimi con spettacoli basati sul contact juggling, bouncing e manipolazione grafica: Inghilterra, Spagna, Svizzera, Portogallo, Irlanda, Repubblica Ceca, Germania, Francia, Russia, Grecia, Croazia, Slovenia sono solo alcuni dei paesi visitati in quel periodo.

Nel 2013 diventa infermiere. È proprio durante il suo tirocinio che si avvicina alla mirror therapy e ne intuisce il potenziale enorme: decide così di creare uno show basato sullo specchio, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento e farlo conoscere a livello nazionale ed internazionale.

Partecipa con il numero dello specchio ad Italia’s Got Talent dove riscuote un buon successo e consensi di critica e pubblico. A settembre 2016 parte per una tournée in Cina con lo spettacolo dello specchio.

Gli studi di scienza e circo non si fermano però qui: nel 2016 crea uno spettacolo con pendoli e lanterne, sfruttando le proprietà del moto armonico. Un lavoro, quello con le lanterne, ispirato dalle idee di Craig Quatt, creatore della Juggleboard e della “Juggling Experience” per disabili anziani e non vedenti. Mosso da grandi motivazioni, sia personali che professionali, Moon decide di produrre un oggetto simile alla juggleboard che sfrutti però anche l’inerzia di un oggetto in movimento e relativo moto.

Attualmente vive a Roma, dove lavora come infermiere in Emodinamica e come giocoliere (come performer ed insegnante alla scuola Atelier Saltim’banco).